Shentao Scuola di Arti Marziali

Più difficile del previsto……TROFEO CITTA’ DI BRUGHERIO

Si è svolto Sabato 12 e domenica 13 novembre il Trofeo Città di Brugherio.

A dare il via alla competizione di Sabato sono i piccoli atleti della Shentao e delle Scuola di Judo Trezzo, troppi per elencarli tutti, o almeno troppi in questo momento (circa 50), il 29 ottobre gara di Ranking per Elisa Scanzi e Mouhametd Babou, partenza il giovedì rientro domenica, il 5 e 6 novembre finali nazionali ad Ostia, partenza giovedi e rientro domenica, e il 12 e 13 novembre (Giorno in cui sono invecchiato di un altro anno) il Trofeo Città di Brugherio, sabato inizio alle 14 con fine gara alle 20, domenica inizio gara ore 8:00 con fine gara alle 20:00, a me l compleanno piace passarlo cosi, sono quei momenti in cui cominci a renderti conto che con il passare dell’età i tempi di recupero sono molto più lunghi, ma ora torniamo alla gara:

Tutti i preagonisti sono stati veramente bravi e molti di loro a breve entreranno a far parte della futura squadra agonistica, ho visto da tutte le sedi atleti talentosi, determinati e grintosi che non vedono l’ora di partecipare al prossimo torneo che si terrà a Gorle il 27 novembre.

Domenica invece una gara molto più difficile di quanto preventivato, si sono presentate squadre molto forti come l’Akyama Settimo e l’Accademia Torino. Per abituare i nostri atleti alle categorie future ho deciso di farli partecipare nel peso superiore aumentando quindi ancora di più il livello di difficoltà.

Elisa Scanzi gareggia nella categoria cadetti fino a 70 kg, solo due in categoria, segue correttamente tutte le indicazioni, per gli agonisti di alto livello l’obiettivo di queste competizioni non è la vittoria ma correggere gli errori più frequenti che solitamente commettono in gare più importanti. Si classifica quindi al 1° posto.

Elena Comotti si classifica al 1° posto ma purtroppo non ha avuto avversarie.

Oscar Corti gareggia nella categoria esordienti b fino a 50 kg, al primo incontro subito un atleta dell’Akyama Buluggiu Mattia, il quale si classificherà al primo posto, complice la paura Oscar non dà il meglio di se e viene sconfitto, è vero che l’avversario oltre a pesare 4 kili piu di Oscar era anche nettamente superiore dal punto di vista fisico e tattico, ma è ora di superare le paure e seguire alla lettera le indicazioni dell’allenatore. Oscar viene recuperato e vince i successivi 3 incontri classificandosi al 3° posto, affrontando atleti forti e più prestanti di lui.

Giuseppe Tavilla gareggia nella categoria esordienti A fino a 40 kg, anche lui incontra subito un atleta dell’Akyama, a differenza di Oscar, Giuseppe non ha paura ma ascolta ancora meno, meglio però sbatterci la testa ora che in gare ben più importanti, perde per inferiorità tattica, Giuseppe è un istintivo ma crescendo l’istinto non basta, nonostante i numerosi allenamenti sulla tattica, Giuseppe ha voluto fare di testa sua ed ha pagato con la sconfitta, anche lui risale classificandosi al 3° posto.

Elisa Gelmini gareggia nella categoria Esordienti B fino a 48 kg, ci sorprende nuovamente anche in questa competizione vincendo il primo incontro e perdendo al secondo sempre con un atleta dell’Akyama, ma solo per essersi fatta male al gomito ed aver dovuto abbandonare la gara, sembra proprio aver tirato fuori la guerriera che è sempre stata dentro di lei. Si classifica al 3° posto.

Alessia Graniti gareggia nella categoria Esordienti B fino a 44 kg, vincendo il primo incontro con la sua compagna di squadra Nicole Carminati, perde purtroppo i successivi due incontri. Alessia ha cominciato da poco il suo percorso agonistico dimostrando comunque di avere un gran margine di miglioramento su cui lavorare. Si classifica al 3° Posto.

Edoardo Frosio, gareggia nella categoria Esordienti B oltre 81 kg, la seconda gara per lui, ha incontrato atleti con più esperienza che lo hanno battuto, deve fare ancora molta esperienza e quando l’avrà maturata saranno in pochi a riuscire a battere un bambino alto 190 cm per 117 kg 😉 si classifica al 3° posto.

Mouhametd Babou batte al primo incontro Scanu Francesco dell’Akyama, perde il secondo con Roma, e perde il 3 incontro con un altro atleta dell’Akyama, atleta che aveva gia battuto in precedenza e contro il quale conduce in vantaggio, ma come al solito continua imperterrito a commettere sempre gli stessi errori e subisce ippon alla fine.

Hanno partecipato:

Daniele Dolci, Mattia Brena con due incontri vinti e due persi entrambi, Riccardo De Falco, Riccardo Buzzi, Jacopo Bettosti, Nicole Carminati, Eva Alborghetti, Marco Quadri, Sergio Galbusera e Laura Carminati.

Vi prego di scusarmi per l’impostazione e gli errori ortografici di questo piccolo report ma come dicevo prima l’età avanza e sono l’una di notte.

Grazie a tutti

Gabriele

Related posts

Un nuovo 3° dan alla Shentao: Ivo Massimo Mazzotti

Gabriel

Tavilla 2°Posto, Bene Babou, Scanzi doveva risbatterci la testa

Gabriel

Black Out Corona Virus

Gabriel

Leave a Comment